Natura

Spa a cielo aperto: Formentera per un weekend di benessere

Talvolta tutto ciò che si sogna è staccare la spina e ricaricarsi con un weekend tra mare  e benessere. Se c’è un’isola in grado di compire questo miracolo sicuramente è Formentera. Dotata del mare più bello del mediterraneo e di colori che garantiscono già la rilassatezza consigliata da ogni sessione di cromoterapia, Formentera può anche essere vissuta come fuga dalla routine alla ricerca del benessere estremo. C’è chi addirittura dice che basta girare per i suoi angoli e fare un semplice tuffo per essere già nel pieno del benessere.   Come organizzare, però, un weekend a Formentera con tappe di benessere?

Da guide locali dell’isola, noi di FormenteraVuela abbiamo selezionato qualche tappa “obbligatoria” da aggiungere al proprio soggiorno sull’isola per vivere il coté più beauty e benefico di questa SPA a cielo aperto prima di buttarvi nel mood caliente della serata tra apertivi alla puesta del sol e locali di tendenza.

Relax a Sa Roqueta
La prima tappa di benessere per rilassarsi e iniziare a vivere Formentera è senza dubbio la spiaggia. Con granelli di sabbia notoriamente esfolianti e mare a pochi metri per potersi godere gli effetti benefici del sale e dell’acqua sulla pelle, la “playa” è quindi il primo luogo dove recarsi nel proprio tour spa di Formentera. Tra le tante spiagge che offre l’isola, sicuramente la più bella da visitare per godesi un momento di pace lontano dal turismo di massa è la caletta Sa Roqueta.

A soli due chilometri dal vitale centro di Es PujolsSa Roqueta regala ai suoi visitatori un paesaggio fatto di colori unici, mare cristallino dove tuffarsi e sabbia mista a zone rocciose accontentando sia chi è alla ricerca di un esfoliante naturale che chi vuole godersi un angolo di solarium naturale.
Raggiungibile sia a piedi che in bici, la caletta di Sa Roqueta è consigliata almeno per una metà giornata prima di ritornare nella zona di bar e ristoranti offerta dalle bellissime Levante o Illetas più conosciute e più frequentate.

Fanghi a Espalmador
Un’isola di tre chilometri quadrati raggiungibile anche a nuoto (per i più sportivi, ma attenzione alle forti correnti) e che offre una laguna sulfurea dove abbandonarsi a bagni di argilla calda. Situata a nord e visibile dalla spiaggia di Illetas, l’isola di Espalmador  è una tappa imperdibile sia per i soggiorni benessere a Formentera che quelli di turismo.

Unica nel suo genere, Espalmador oltre alla laguna dedicata ai fanghi accoglie anche chi ama dedicarsi al mare più cristallino che mai nel bellissimo arco di spiaggia s’Alga. Qui l’acqua è poco profonda e la sabbia è sottile consentendo ai non amanti dei fanghi di godersi una seduta di riflessologia plantare e un quasi percorso kneipp camminando  tra le calde acque e le diverse consistenze della spiaggia.

Aromaterapia nell’entroterra
Se, invece, volete godervi un percorso di aromaterapia tra i colori tipici della macchia mediterranea non può perdersi un giro verso la zona orientale che ospita il famoso Faro de la Mola o verso la zona del Cap de Barbaria dove immergersi nei vigneti.

In queste zone è un piacere sia concedersi un divertente giro in motorino o quad che, e soprattutto con la bici, godendosi il meglio della vegetazione e gli angoli più fotografici dove fermarsi per qualche selfie o scatto prima di ripartire alla volta della scoperta dei locali più caratteristici dove spesso si possono trovare prodotti a chilometro zero o genuini per una pausa di benessere non solo estetico ma totale.

Dall’aromaterapia ai bagni di fango fino alle sessioni di idroterapia tra le acque cristalline, Formentera offre davvero tantissimi angoli per viverla come una spa a cielo aperto e unire al divertimento pause per ricaricare al massimo il proprio spirito.  Altra buona notizia per i viaggiatori che in un soggiorno vorrebbero unire qualsiasi aspetto dell’isola, è che non esiste una zona specifica per iniziare il proprio percorso benessere a Formentera. Si può tranquillamente soggiornare nel proprio appartamento a Migjorn o a Es Pujols per poi girovagare tra la natura iniziando già a sentire gli effetti benefici dell’isola.  Le tre tappe da noi suggerite, infatti, possono essere raggiunte da qualunque angolo. Provare per credere!;)