Vivi l'isola

Da Formentera a Ibiza, 24 ore indimenticabili alle Baleari

Si può pensarla come si vuole, ma alla fine non ci sono scuse che tengano: le isole Baleari sono da anni il paradiso del divertimento e il simbolo della vita giovane nel Mediterraneo, tra rilassanti spiagge e le notti folli di locali e discoteche famose in tutto il mondo. Ibiza e Formentera sono le isole perfette per vacanze al mare di più giorni o anche solo per un weekend lungo.

In entrambi i casi, niente è più entusiasmante di una giornata di divertimento no-stop tra le più belle località delle due isole. Ecco i nostri suggerimenti per chi alloggia a Formentera, raccolti in una 24 ore da seguire in piena libertà, scegliendo le tappe secondo il vostro gusto e le vostre passioni. Siete pronti? Andiamo a incominciare.

Una volta arrivati all’aeroporto di Ibiza, l’unico disponibile, prenotando il nostro transfer avrete lo shuttle bus ed i biglietti del traghetto per Formentera, o se preferite potete prendere tempo e mangiare qualcosa nel caratteristico ristorante Ca N’Alfredo, magari per gustare un po’ dell’ottimo pesce dell’isola.

Dopo la traversata, l’ideale è raggiungere subito il proprio alloggio a Formentera per lasciare i bagagli ed essere liberi di girare. Meta obbligata per chi si trova nella parte dell’isola più lontana dal porto di La Savina, è la cittadina di Pilar de la Mola, famosa per il tipico mercatino hippie chiamato Fira Artesanal e, sulla costa, con il suggestivo faro.

Chi alloggia vicino al porto può scegliere tra una visita al Parco delle Saline, che al tramonto si colorano di un rosa davvero suggestivo, oppure alla cittadina di Sant Ferran de ses Roques, magari per un aperitivo rilassante nei dintorni del Fonda Pepe, ristorante famoso per essere stato il centro del movimento hippie negli anni ’70.

Con l’avanzare della giornata si può passare alle cose serie: spiagge, locali e divertimento. Chi soggiorna vicino alla Marina può recarsi alla tranquilla spiaggia di Ses Illetes, al limite nord dell’isola, e poi spostarsi al famoso Rigatoni di Es Pujols per un aperitivo sontuoso e con cocktail buonissimi, iniziando già a ballare sui ritmi delle discoteche di Ibiza.

Per i più distanti, la bellissima Platja Migjorn offre un litorale davvero incredibile, con sabbia e mare da sogno, mentre il pre-serata può partire subito all’insegna del divertimento con un cocktail al simpatico Piratabus, chiringuito vicino alla spiaggia di Es Arenals con tanto di teschio e ossa incrociate sulla bandiera.

A questo punto, la notte incombe, con le discoteche e le pazze serate di Ibiza. I DJ più famosi del mondo si ritrovano sull’isola per feste incredibili e per presentare la loro musica migliore, artisti internazionali del calibro di David Guetta, Avicii, Bob Sinclair, Carl Cox, Tiesto, Martin Garrix, Martin Solveig, Steve Aoki, Benny Benassi e tanti altri ancora.

Dopo una breve traversata verso l’isola principale delle Baleari, la scelta di locali notturni dove ballare fino al mattino e oltre non ha limiti. Per i veri amanti della musica da ballare, la discoteca Pacha in Avenida 8 de Agosto è il tempio dei DJ più acclamati del momento. Unico nota dolente il prezzo di ingresso, tra i più alti sull’intera isola.

Nel paesino di San Rafael si trova invece l’Amnesia, locale simbolo della trasgressione con la mitica serata Troya Assassina, tra Drag Queen e schiuma party. Nelle vicinanze si trova anche l’immenso complesso del Privilege, discoteca famosa per le sue terrazze e le numerose piste da ballo, in grado di ospitare fino a diecimila persone.

Chi cerca ambienti patinati e ama circondarsi di statuari modelli e sensuali fotomodelle, non potrà che adorare il Lío, cabaret-club direttamente sulla Marina Botafoc di Ibiza città. Tra le ultime nate, sicuramente merita una visita la discoteca Ushuaia, erede dei party sulla spiaggia organizzati da locali storici come Space e Bora-Bora.

Per gli irriducibili della notte, lo Space è un’istituzione. Il locale diventato celbre per i suoi after-hours si è trasformato in uno dei club notturni di riferimento a livello globale. Di ritorno a Formentera, una colazione sul lungo mare è una tappa obbligata, magari in uno dei tanti bar affacciati sulla spiaggia, prima di tornare in camera e concedersi del meritato riposo.